Home Page       Curiosity       Stazione       Radioascolto       Stazione Meteo       Rad. Maritt.       Altro ancora...

 

 

Satellite Vs. Radio HF

 

PREMESSA - Vi ricordo che il contenuto di questo breve test esula dalle dotazioni di sicurezza di bordo regolamentate dalla convenzione SOLAS-IMO (GMDSS) dove la tecnologia satellitare (Inmarsat e Cospas-Sarsat) è parte integrante del sistema, ma questo è un argomento vasto e complesso spesso affrontato e descritto in modo errato e superficiale da numerosi blog: non è lo scopo di questa pagina entrare a far parte di questo folto gruppo…

Dopo aver descritto come inviare e ricevere email via radio in onde corte, vediamo brevemente in questa pagina come utilizzare la connessione dati di un telefono satellitare per compiere le stesse operazioni. Connettività Internet satellitare, è bene ricordare, a bassa velocità: lo scopo principale è garantire il servizio in fonia (lasciando ad altri sistemi satellitari dedicati la trasmissione dati ad alta velocità).
La prova è stata effettuata con un GSP-1600 Qualcomm su rete GLOBALSTAR (costellazione Low Earth Orbit - LEO che offre, tra le altre cose, un’ottima qualità vocale grazie all'utilizzo del protocollo CDMA). Vedi anche la pagina Qualcomm GSP1700.

Il collegamento dal telefono al PC è garantito da un cavo dedicato collegato ad una porta USB. La gestione avviene attraverso una banalissima “connessione remota” di Windows 7 configurata automaticamente (come per l'installazione dei driver) grazie al CD fornito, con il cavo dati, da Globalstar.

Attivando la connessione con un click (numero #777) il telefono si collega velocemente alla rete dati satellitare (confermata anche dal display attraverso una visualizzazione di riepilogo). Ovviamente rimangono disponibili tutte le funzionalità di monitoraggio e gestione fornite dal S.O. in uso. Aggiungo che non ho usato il sw di compressione dati (utile per velocizzare il trasferimento) disponibile in prova sul CD (XGate, Ocens  ecc.). Non mi dilungo nella descrizione relativa alle modalità di invio di una mail o di navigazione web: sono le stesse che utilizziamo a casa con connettività “terrestre”.

Vorrei invece dare qualche consiglio, per ottimizzare la connessione:

1) gli allegati devono essere necessariamente di piccole dimensioni: questo tipo di connessione non nasce per il download/upload di grosse quantità di dati. Abbiamo già visto come richiedere e ricevere file grib via mail. Mail che se correttamente impostata, risulterà essere veramente piccola (la modalità descritta via radio con Winmor ovviamente può essere utilizzata anche via satellite).

2) è consigliabile configurare il client di posta per inviare mail in modalità “testo” e non “HTML”: perdiamo funzionalità inutili relative alla formattazione guadagnando in byte (e sicurezza ma questa è una precauzione utile anche per le mail “terrestri”);

3) è possibili utilizzare anche la webmail: anche in questo caso è utile definire una visualizzazione del browser ottimizzata per connessioni di questo tipo. A questo proposito Google con la sua Gmail permette tutto questo grazie alla “modalità HTML base.
 


4) utilizzare, per la navigazione web, pagine ottimizzate per la connettività satellitare (o radio). Qualche esempio:

http://weather.gmdss.org/index.html

www.servizitelevideo.rai.it/televideo/pub/catturaSottopagine.jsp?pagina=715&regione=

www.servizitelevideo.rai.it/televideo/pub/catturaSottopagine.jsp?pagina=716&regione=

www.servizitelevideo.rai.it/televideo/pub/catturaSottopagine.jsp?pagina=717&regione=

www.bom.gov.au/marine/lite/ del Bureau of Meteorology (BoM) australiano

www.nws.noaa.gov/om/marine/hfmarsh_mobile.htm

www.nws.noaa.gov/om/marine/hfgulf_mobile.htm


5) non considerare la connessione come “always up”.